Il gioco è attualmente una delle forme di intrattenimento più redditizie al mondo e l’arrivo del Web 3.0 offre nuovi modi per guadagnare denaro agli sviluppatori di giochi, così come agli stessi giocatori. Allora, cos’è il gioco per guadagnare e perché i marketer dovrebbero preoccuparsene?

La tecnologia blockchain e le criptovalute hanno dato vita a nuovi formati di gioco che consentono agli utenti, in teoria, di guadagnare “soldi” giocando. È possibile creare o acquistare asset nel gioco stesso, legati a NFT, che aumentano il valore degli oggetti virtuali. Un avatar del gioco “Axie Infinity”, ad esempio, è stato venduto a 300 ethereum, l’equivalente di 120mila dollari.

Secondo WARC, questa è la base dell’economia play-to-earn (P2E), che trasforma le risorse di un gioco in qualcosa che i giocatori possono possedere, aumentare il loro valore e, infine, vendere con denaro reale. .

Mentre la valuta digitale dei videogiochi è in circolazione da diversi anni, è solo ora, con l’arrivo degli NFT, che i giocatori possono effettivamente scambiarla con denaro reale, legittimamente. Anche così, questa realtà è tutt’altro che priva di problemi, dal momento che “Axie Infinity”, ad esempio, ha perso circa 600 milioni di dollari.

Il marketing entra in questa narrazione attraverso il ruolo che può svolgere nel convincere il pubblico che non è interessato alle NFT e al successo che può essere ottenuto se vengono utilizzate correttamente.

I marketer che vorranno sfruttare questo segmento avranno la missione, nei prossimi anni, di far capire a più persone che non sarà inutile spendere soldi per cose che non possono davvero avere. Dovranno anche convincere i giocatori che i videogiochi possono essere un modo per ottenere valore che può essere scambiato con denaro reale.
fonte www.casinoitalianionline.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may also like